La Festa delle Ciliegie giunge alla VI Edizione.

La Festa delle Ciliegie giunge alla VI Edizione.

La Festa delle Ciliegie è ormai diventato un appuntamento da non perdere nel ricco...

La Bandiera Blu Continuerà a Sventolare sui Mari Rosetani.

La Bandiera Blu Continuerà a Sventolare sui Mari Rosetani.

Roseto Capo Spulico si riconferma nell’olimpo delle località balneari...

Accoglienza a Porte Aperte a Roseto Capo Spulico

Accoglienza a Porte Aperte a Roseto Capo Spulico

Lo Sprar di Roseto Capo Spulico apre le sue porte alla cittadinanza e al mondo delle...

La Nuova SS106 si Farà, Soddisfazione dei Sindaci dell'Alto Jonio

La Nuova SS106 si Farà, Soddisfazione dei Sindaci dell'Alto Jonio

L'approvazione da parte del Cipe del progetto definitivo del Terzo Megalotto della SS 106 segna...

A Roseto il Natale arriva in Anticipo, ecco il Programma!

A Roseto il Natale arriva in Anticipo, ecco il Programma!

Sarà un Dicembre ricco di eventi a Roseto Capo Spulico, iniziative che vedono...

  • La Festa delle Ciliegie giunge alla VI Edizione.

    La Festa delle Ciliegie giunge alla VI Edizione.

    Giovedì, 31 Maggio 2018 21:19
  • La Bandiera Blu Continuerà a Sventolare sui Mari Rosetani.

    La Bandiera Blu Continuerà a Sventolare sui Mari Rosetani.

    Lunedì, 07 Maggio 2018 16:11
  • Accoglienza a Porte Aperte a Roseto Capo Spulico

    Accoglienza a Porte Aperte a Roseto Capo Spulico

    Martedì, 13 Marzo 2018 21:25
  • La Nuova SS106 si Farà, Soddisfazione dei Sindaci dell'Alto Jonio

    La Nuova SS106 si Farà, Soddisfazione dei Sindaci dell'Alto Jonio

    Lunedì, 05 Marzo 2018 20:50
  • A Roseto il Natale arriva in Anticipo, ecco il Programma!

    A Roseto il Natale arriva in Anticipo, ecco il Programma!

    Domenica, 17 Dicembre 2017 15:37

I Nostri Ultimi Scatti...


Accoglienza a Porte Aperte a Roseto Capo Spulico

Lo Sprar di Roseto Capo Spulico apre le sue porte alla cittadinanza e al mondo delle associazioni. Cidis Onlus, associazione che gestisce il Progetto Sprar della Città delle Rose, e l'Amministrazione Comunale, organizzano per Giovedì 15 Marzo alle ore 17.00 un Open Day per far conoscere più da vicino la realtà del progetto di seconda accoglienza che da Luglio 2017 è attivo sul territorio.

"Mar'haba", dall'arabo "benvenuti", dà il nome al progetto Sprar a Roseto, e dopo il grande successo della giornata dedicata all'accoglienza e all'integrazione, svoltasi il 24 Gennaio nell'Antico Granaio, Cidis Onlus ospiterà i cittadini e le associazioni del territorio nella propria sede in Via Taranto, così da poter creare quel contatto diretto con la popolazione e rendere consapevoli i cittadini delle attività e delle iniziative in cui sono impegnati i 24 beneficiari suddivisi in 5 nuclei familiari ospiti della cittadina ionica.
Il progetto SPRAR (Sistema di Protezione Rifugiati e Richiedenti Asilo) del Comune di Roseto gestito da CIDIS Onlus è stato finanziato a seguito del D. M. del 10/08/2016 ed è attivo dal 31 luglio 2017. Da allora, gli ospiti del centro sono impegnati in un percorso di inclusione sociale a 360 gradi, che comprende l'apprendimento della lingua italiana, la conoscenza delle principali norme che regolano la nostra società, gli usi e le tradizioni locali, l'inserimento dei bambini nel mondo della scuola e l'accompagnamento degli adulti all'interno della collettività.
In questi primi mesi sono stati raggiunti ottimi risultati, anche grazie alle capacità delle figure professionali presenti e alla voglia di inserirsi nel tessuto sociale da parte dei beneficiari.

Questo Open Day sarà l'occasione giusta per aggiungere un ulteriore tassello nel puzzle interculturale che si sta componendo a Roseto Capo Spulico. La manifestazione prevederà la partecipazione, oltre che dell'Amministrazione Comunale e dell'Ente Gestore, di professionisti, associazioni e quanti vogliano partecipare.

L'appuntamento è fissato per Giovedì 15 Marzo alle ore 17.00 presso la sede Cidis Onlus in Via Taranto a Roseto Capo Spulico.

di Giovanni Pirillo

La Nuova SS106 si Farà, Soddisfazione dei Sindaci dell'Alto Jonio

L'approvazione da parte del Cipe del progetto definitivo del Terzo Megalotto della SS 106 segna senza ombra di dubbio una data storica per l'Alto Ionio Cosentino e per l'intera Calabria. L'ammodernamento della Statale Ionica rappresenta uno snodo cruciale per il sistema viario nazionale, che va a completare l'anello di congiunzione tra il corridoio adriatico e l'Autostrada del Mediterraneo. 38 chilometri di strada a quattro corsie tra Roseto Capo Spulico e Sibari, oltre 1 miliardo e 300 milioni di euro di investimenti, oltre mille nuovi posti di lavoro (senza contare quelli dell'indotto), questi i numeri della più grande opera infrastrutturale d'Italia, che vedrà impegnato tutto il territorio in una nuova e affascinante sfida. La delibera di Mercoledì 28 Febbraio da parte del CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica), alla presenza del Presidente della Regione, On.le Mario Oliverio, chiude in maniera definitiva un iter amministrativo durato 11 anni, un periodo inenarrabile che ha stremato cittadini e amministratori locali, ma che ora permette finalmente di voltare pagina e guardare al futuro della Calabria con ritrovato ottimismo.

Oggi, grazie al lavoro certosino e costante dei principali attori in campo e all'attenzione del Governo centrale alle problematiche del Territorio, è possibile parlare di questa Opera, tanto attesa e a tratti ormai insperata. In questi anni di continuo peregrinare tra infiniti rinvii, e il rischio di veder definitivamente dirottati i fondi stanziati verso altre mete, i Sindaci del Territorio interessato dal tracciato - ognuno in rappresentanza della propria Comunità e degli interessi della stessa – esprimono grande soddisfazione per il risultato raggiunto ed un vivo ringraziamento nei confronti del Governo Nazionale, del Governatore Mario Oliverio e degli Assessori  Regionali Musmanno e Russo, con le relative strutture tecniche ed in maniera particolare dell’ing. Luigi Zinno, che con grande determinazione hanno perseguito l’obiettivo. Un ringraziamento va anche ai vertici di Anas Spa e del General Contractor Sjrio S.c.p.a..

“Abbiamo investito tutte le nostre energie per il raggiungimento di questo grande risultato, che davvero potrà rappresentare un forte impulso per la ripresa economica e sociale dell'Alto Ionio Cosentino. Un risultato che è stato possibile raggiungere anche grazie all’impegno delle Organizzazioni sindacali di categoria e delle Associazioni, che insieme a noi non hanno mai mollato la presa. Ma la delibera del Cipe non è, e non deve rappresentare, un punto di arrivo: è da qui che si deve partire per preparare il territorio ad affrontare questo percorso di profondo cambiamento, e soprattutto lavorare affinché si possa aprire nel più breve tempo possibile la fase di cantierizzazione dell'opera. Perchè mai come in questo momento storico si avverte la necessità di dare delle risposte concrete ai cittadini, che per troppi anni, in questa terra, si sono visti privare di tanti servizi essenziali”.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.