Giovane colpito da Ictus, l'Ambulanza è Senza Medico. Salvo Grazie all'Elisoccorso.

Giovane colpito da Ictus, l'Ambulanza è Senza Medico. Salvo Grazie all'Elisoccorso.

La storia si ripete, inesorabilmente, e seppure con un finale diverso, non cambia un modus...

ROSETO PER LA PRIMA VOLTA E' BANDIERA SPIGHE VERDI 2021

ROSETO PER LA PRIMA VOLTA E' BANDIERA SPIGHE VERDI 2021

Un nuovo prestigioso traguardo è stato raggiunto dall'Amministrazione Comunale di Roseto...

Roseto è Bandiera Blu per la Quinta Volta Consecutiva!

Roseto è Bandiera Blu per la Quinta Volta Consecutiva!

Per il quinto anno consecutivo Roseto potrà fregiarsi del prestigioso riconoscimento...

Roseto sulle pagine del Giornale Inglese

Roseto sulle pagine del Giornale Inglese "THE GUARDIAN"

Dalla partnership con ITS Italy, società londinese a guida di in un network di...

Sindaco Rosanna Mazzia tra gli undici Sindaci più virtuosi d'Italia

Sindaco Rosanna Mazzia tra gli undici Sindaci più virtuosi d'Italia

Con i campionati dilettantistici chiusi per Covid e il mondo del pallone nel caos generato...

  • Giovane colpito da Ictus, l'Ambulanza è Senza Medico. Salvo Grazie all'Elisoccorso.

    Giovane colpito da Ictus, l'Ambulanza è Senza Medico. Salvo Grazie all'Elisoccorso.

    Mercoledì, 19 Gennaio 2022 11:25
  • ROSETO PER LA PRIMA VOLTA E' BANDIERA SPIGHE VERDI 2021

    ROSETO PER LA PRIMA VOLTA E' BANDIERA SPIGHE VERDI 2021

    Martedì, 27 Luglio 2021 20:54
  • Roseto è Bandiera Blu per la Quinta Volta Consecutiva!

    Roseto è Bandiera Blu per la Quinta Volta Consecutiva!

    Martedì, 11 Maggio 2021 06:12
  • Roseto sulle pagine del Giornale Inglese

    Roseto sulle pagine del Giornale Inglese "THE GUARDIAN"

    Lunedì, 10 Maggio 2021 09:33
  • Sindaco Rosanna Mazzia tra gli undici Sindaci più virtuosi d'Italia

    Sindaco Rosanna Mazzia tra gli undici Sindaci più virtuosi d'Italia

    Giovedì, 12 Novembre 2020 19:53

I Nostri Ultimi Scatti...


Feed RSS

feed-image Voci Feed

Giovane colpito da Ictus, l'Ambulanza è Senza Medico. Salvo Grazie all'Elisoccorso.

La storia si ripete, inesorabilmente, e seppure con un finale diverso, non cambia un modus operandi che sta diventando una triste consuetudine. E' accaduto ancora una volta: un giovane ragazzo di Roseto Capo Spulico, colpito da un ictus nella mattinata di domenica 16 gennaio, è stato soccorso da un ambulanza non medicalizzata e solo successivamente, viste le condizioni di salute critiche, è stato allertato l'elisoccorso per il trasporto d'urgenza all'Ospedale di Cosenza. 

Fortunatamente il 40enne rosetano, bagnino di salvataggio in una nota struttura balneare del posto, è riuscito a superare la fase critica ed è ora ricoverato presso il nosocomio cosentino, ma la vicenda ha riportato alla mente quanto accaduto al suo collega, Piero Roma, deceduto a causa di un infarto lo scorso Novembre. Anche in questa circostanza, infatti, l'ambulanza inviata dal 118 era priva di medico a bordo e, nonostante la tempestività dei soccorsi del personale sanitario giunto sul posto, la sua giovane vita si spense lasciando profonda amarezza e tantissima rabbia.

Due storie diverse, il cui comune denominatore è, ancora una volta, l'inadeguatezza della Sanità Calabrese che, soprattutto a queste latitudini, continua a mostrare inefficienze e storture che ricadono, come sempre, sulla pelle dei Cittadini. Sebbene si sia accolta con piacere la notizia della riapertura dell'Ospedale "G. Chidichimo" di Trebisacce come "Covid Hospital" per fronteggiare l'emergenza sanitaria legata alla pandemia, restano le incertezze sul presente e sul futuro del presidio ospedaliero di riferimento per l'Alto Ionio Cosentino. 

Non è più tollerabile, infatti, la costante incertezza nella quale vivono le Comunità di questo territorio, per cui una chiamata di emergenza al 118 si trasforma in una "roulette russa" nella speranza di beccare un'ambulanza medicalizzata e un pronto soccorso davvero pronto ad accogliere i pazienti. 
La gestione dell'emergenza-urgenza in Calabria, e in particolar modo nell'Alto Ionio, merita un deciso cambio di rotta. 

L'assenza di un presidio ospedaliero attivo e funzionale, di un Pronto Soccorso adeguatamente strutturato e di una rianimazione ad esso collegata, la carenza di personale e l'impossibilità di garantire un primo intervento con ambulanze medicalizzate che possano stabilizzare i pazienti per il trasferimento in ospedale, sono le principali criticità della Sanità locale e regionale. A tutto questo si deve aggiungere, ancora oggi, la mancata applicazione della sentenza del Consiglio di Stato per la riapertura dell'Ospedale di Trebisacce che, considerati i tempi per la realizzazione dell'Ospedale della Sibaritide, ha il sapore della beffa. 

"Siamo stanchi di doverci affidare al caso, alla fortuna, alle preghiere, ogni qualvolta ci sia il bisogno di soccorsi - ha affermato il Sindaco di Roseto Capo Spulico, Rosanna Mazzia. Quel diritto alla salute costituzionalmente sancito deve valere anche qui, nell'Alto Ionio Cosentino”.

La Redazione

ROSETO PER LA PRIMA VOLTA E' BANDIERA SPIGHE VERDI 2021

Un nuovo prestigioso traguardo è stato raggiunto dall'Amministrazione Comunale di Roseto Capo Spulico, guidata dal Sindaco Rosanna Mazzia, nel campo della tutela dell'ambiente e della valorizzazione del patrimonio agricolo. La Città delle Rose ottiene per la prima volta nella sua storia la Bandiera Spighe Verdi 2021, un riconoscimento della Foundation of Environmental  Education che certifica, ancora una volta, il grande lavoro svolto a 360 gradi dalla squadra amministrativa e da tutta la macchina comunale. 
Spighe Verdi è il programma per lo sviluppo rurale sostenibile e premia i Comuni che si sono contraddistinti nella valorizzazione e negli investimenti sul proprio patrimonio rurale, migliorando le buone pratiche ambientali. Nel programma Spighe Verdi è centrale il ruolo che ha l’agricoltura nella difesa del paesaggio, nella tutela della biodiversità e nella produzione di alimenti di qualità. Anche in questo caso, così come avviene per la Bandiera Blu, la candidatura è stata sottoposta ad un rigido protocollo in cui è prevista la rispondenza a criteri contenuti in diverse aree tematiche come la partecipazione pubblica; l’educazione allo sviluppo sostenibile; il corretto uso del suolo; la presenza di produzioni agricole tipiche, la sostenibilità e l’innovazione in agricoltura; la qualità dell’offerta turistica; l’esistenza e il grado di funzionalità degli impianti di depurazione; la gestione dei rifiuti con particolare riguardo alla raccolta differenziata; la valorizzazione delle aree naturalistiche eventualmente presenti sul territorio e del paesaggio; la cura dell’arredo urbano; l’accessibilità per tutti senza limitazioni. 
58 i Comuni premiati in tutta Italia, di cui 6 in Calabria, con le riconferme di Trebisacce, Santa Maria del Cedro, Sellia e le new entry Belcastro, Montegiordano e Roseto Capo Spulico. 
"Ricevere questi riconoscimenti ci ripaga di tutti gli sforzi e di tutto il lavoro che svolgiamo ogni giorno al servizio della Comunità. Negli ultimi anni Roseto è stata attenzionata dai più importanti osservatori nazionali, entrando a far parte della rete dei Comuni Virtuosi, vincendo il Premio Nazionale dell'Economia Civile, conquistando la sua quinta Bandiera Blu consecutiva, due bandiere Eco-School e oggi la sua prima Bandiera Spighe Verdi. Non si arriva a questi risultati per caso, per questo voglio ringraziare gli uffici comunali e tutti i miei colleghi Amministratori, in particolare i miei delegati all'Ambiente, all'Agricoltura e alla Valorizzazione dei Prodotti Tipici, Lucia Musumeci, Giuseppe Nigro e Margherita Rizzuti, per il grande lavoro di squadra svolto in questi anni. Continueremo ad impegnarci e a dedicarci alla nostra Roseto con sempre più passione per confermare questi traguardi e per raggiungerne sempre di più importanti".

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.